Lezione

Lez-3- La comunicazione di genere

ANIMALE UMANO CONTRO SPIRITO UMANO

Ci sono due aspetti innato in noi: l’animale e lo spirito.

Nel corso degli ultimi 2 milioni anni, il nostro DNA non è cambiato, ed ogni specie vivente è stata specificamente programmata per agire in un certo modo per sopravvivere

  • Animale Umano
    Il focus dell’animale è la sopravvivenza. Si presenta ogni volta che ti senti in tensione e causa reazioni istintivamente.

  • Spirito Umano
    Il fulcro dello spirito è la crescita e la realizzazione.

CACCIATORI E RACCOGLITRICI

(queste distinzioni metaforiche provengono da: ” Keys to the Kingdom” by Alison A. Armstrong, disponibile su Amazon solo in inglese)

Gli uomini sono nati come cacciatori, per essere dei predatori. Per sopravvivere dovevano essere attenti, veloci e pronti a catturare e poi uccidere la preda.
Per gli uomini, ottenere il risultato è tutto, come hanno ucciso il cibo non importava, l’importante era portare il cibo a casa. Quindi il loro ruolo è cacciare e proteggere qualsiasi cosa.

Per questo gli uomini quando ascoltano qualche cosa sono sempre alla ricerca di due domande primarie:

  1. Qual è il punto del discorso?

  2. Come posso risolvere il problema?

Le donne invece sono nate per essere raccoglitrici, per sopravvivere dovevano coltivare e raccogliere i frutti della terra.

La raccolta richiede una fisiologia completamente diversa. Per le donne, il processo e i dettagli sono tutto.

Nei primi anni della vita umana, le donne raccoglievano bacche nei prati per portarle a casa per le loro famiglie. Il modo in cui capivano quali bacche raccogliere (quelle buone invece di quelle velenose) era letteralmente la differenza tra la vita e la morte.

Caratteristiche femminili:

  1. Sensibilizzazione diffusa:
    Mentre gli uomini tendono ad avere un focus molto concentrato, le donne tendono ad avere una “consapevolezza diffusa”, il che significa che sono consapevoli di più cose intorno a loro in una sola volta e possono concentrarsi su più di una cosa contemporaneamente.
    Gli uomini invece tendono a vedere solo quello che gli sta direttamente davanti e riescono a concentrarsi solo su una cosa per volta.

  2. Marcatori di bacche:
    Marcatori di bacche sono caratteristiche distintive circa un tempo o un luogo in cui qualcosa di significativo accade.
    Per esempio, quando una donna era a raccogliere le bacche nel prato, teneva a mente una roccia per la posizione e quanto tempo ci era voluto per raccoglierle, così da poter condividere le informazioni in modo che altre donne potessero tornare in quel posto.

  3. Segni sulle bacche: I segni sulle bacche sono le caratteristiche che distinguono una cosa da un’altra. Per esempio, quando le donne raccoglievano le bacche da riportare alle loro famiglie, le donne dovevano sapere se erano velenose e se erano sicure da mangiare.
    Dovevano essere precise e prestare attenzione ai dettagli come il colore, la testura e dovevano saper scegliere la bacca con il punto bianco, non quello nero.

  4. Rapporto prato: il rapporto prato è una relazione completa di tutti i punti di riferimento e segnali che le donne raccoglievano durante le loro ricerche.

Nel momento di condividere di quel “rapporto prato”, condividere le loro di informazioni con le altre donne significava che potevano andare a raccoglierne ancora di più.

 

COMUNICAZIONE DI GENERE

Rifletti su questi quesiti

In che modo diverso gli uomini e le donne usano il corpo e il linguaggio per comunicare?

  • Chi parla più spesso? Donne o uomini?
  • Quali sono le differenze nella postura del corpo tra uomini e donne?
  • Quali sono le differenze tra comunicazione diretta e indiretta?
    Esempio:
    Perché è così egoista?
    Perché è così insensibile alle mie esigenze?

La cosa più importante nella comunicazione è quello di sentire ciò che non è stato detto
Tony Robbins

 

ORA, DIAMO UN’OCCHIATA AL SIGNIFICATO…

Lui ha detto. Lei Ha detto

Vediamo come l’uomo e le donne danno costantemente un significato radicalmente diverso e utilizzare un linguaggio radicalmente diverso sulle stesse idee.
questo perché hanno una diversa biochimica (Stati) e abbiamo anche diversi Blueprint basati sull’evoluzione e il condizionamento.

Se una donna dice  ——> cosa invece significa

  • dobbiamo parlare—-> sono arrabbiata oppure ho un problema
  • dobbiamo—-> io voglio
  • mi dispiace—-> ti dispiacerà
  • è una tua decisione—-> a patto che io sia d’accordo
  • non sono arrabbiata—-> ovviamente sono arrabbiata
  • mi ami?—-> ho bisogno di coccole
  • dovrai imparare a comunicare—-> devi essere d’accordo con me
  • sei molto dolce questa sera—-> ma pensi solo al sesso?
  • sii romantico, spegni la luce—-> sono ingrassata
  • lasciami da sola—-> insisti per restare
  • ti odio—-> dimostrami che mi ami
  • come sto in questi jeans—-> dammi attenzioni
  • sembro grassa?—-> rassicurami
  • a cosa stai pensando —-> cosa mi nascondi
  • dove stai andando —-> già mi manchi

Se un uomo dice ——-> cosa veramente significa

  • non riesco a trovarlo —-> non posso vederlo, non è cascato nelle mie mani, quindi non può’ esistere
  • è una cosa da uomini —-> non c’è una giustificazione razionale e in quel modo spiego comportamenti altrimenti non giustificabili
  • posso aiutare per la cena —-> perché non è già pronto?
  • sto facendo più esercizio ultimamente —-> si sono rotte le batterie del radiocomando
  • siamo in ritardo —-> ho una ragione legittima per guidare come un pazzo
  • prenditi una pausa amore, non lavorare così tanto —->non riesco a sentire la televisione per il rumore dell’aspirapolvere
  • interessante amore —->stai ancora parlando?
  • non abbiamo bisogno di cose materiali per dimostrare il nostro amore —-> mi sono scordato di nuovo il nostro anniversario
  • è veramente un bel film —-> ci sono pistole, coltelli, macchine veloci e donne nude
  • sai che non ho una buona memoria —-> ancora mi ricordo l’indirizzo della prima ragazza che ho baciato e le targhe di tutte le mie macchine ma mi sono scordato il tuo compleanno
  • chiama l’ambulanza, penso di stare per morire —-> mi sono tagliato un dito
  • mi sei mancata —-> non trovo i calzini, i bambini hanno fame e non c’è più carta igienica
  • non ci siamo persi, so esattamente dove siamo —-> nessuno ci vedrà mai più
  • bel vestito —-> bel seno
  • ti amo —-> facciamo sesso adesso
  • sei tesa, ti faccio un massaggio —-> facciamo sesso nei prossimi 10 minuti
  • parliamo —->ti voglio impressionare facendoti vedere che sono profondo e sincero cosi’ magari ti andrà di andare a letto con me
  • io aiuto in casa —->una volta ho messo i panni sporchi nell’apposito cestino

Immagino ti sei fatta una risata anche se abbiamo generalizzato e un pochino scherzato (ma non troppo 😉) queste sono solo alcuni esempi delle differenze che si verificano generalmente tra uomini e donne impegnati nella comunicazione, basate su predisposizioni sociali e biologiche, ma ci sono anche un sacco di eccezioni.
Conoscere queste differenze aiuta ognuno di noi colmare il divario e comunicare meglio con i nostri partner.

DIFFERENZE DI COMUNICAZIONE TRA DONNE E UOMINI

FOCUS:

Donne
Il focus delle donne è sulla comunicazione, l’intimità e l’interdipendenza. Cercano la simmetria nella conversazione per creare la connessione.

Uomini
Il focus è sullo status, la libertà e l’indipendenza. In genere cercano differenze, asimmetria e gerarchiche nella conversazione.

 

DECISIONALE:

Donne
Per le donne è naturale consultarsi con i loro partner. Si aspettano che le decisioni siano discusse e prese per consenso.

Uomini
Prendono automaticamente più decisioni senza consultare i propri partner.
Si sentono oppressi da una lunga discussione e sono molto piu’ predisposti ad agire.

 

FARE E RISPETTARE LA RICHIESTA:

Donne
-Molte donne sono inclini a fare ciò che gli viene chiesto o suggerito
-Esprimono le loro preferenze e suggerimenti senza la minaccia di un conflitto o disaccordo.
-Preferiscono non fare richieste dirette ma preferiscono utilizzare forme indirette per esprimersi

Uomini
Molti uomini sono inclini a resistere anche al minimo suggerimento su cosa devono fare in quanto sentono violate la loro indipendenza e libertà.
-Esprimono i loro pensieri e richieste in modo diretto.

 

STILI DI COMUNICAZIONE:

Donne
Comunicazione indiretta, progettano per costruire la relazioni, evitano l’aggressione o la lite.
-Tendono ad usare qualificatori come: tipo di, una sorta di, un po’…
Chiedono indicazioni o consigli, perché rafforzano i legami tra le persone e creano collegamenti.
-Spesso ridono alle battute/barzellette, ma poi non le ricordano.

Uomini
Sono diretti, concisi, cercano soluzioni mirate, riportando fatti concreti.
-Tendono ad usare assoluti come: nessuno, mai, ogni, sempre.
Gli uomini non vogliono chiedere informazioni, perché questo secondo loro manda un messaggio di inferiorità rispetto a qualcun altro che ha le informazioni che loro non hanno.
Dato di informazioni
-Non ridono molto a battute/barzellette, ma le  ricordano per poi raccontarle più tardi.

 

ORIENTAMENTO DI DETTAGLIO:

Donne
-Condivideranno i dettagli della loro vita e di altri. Credono che raccontare segreti sia una prova di amicizia
-Parlano dei loro rapporti personali.
-Forniscono molti dettagli quando parlano, i dettagli sono un segno di intimità.

Uomini
-Non discutono i dettagli della loro vita o problemi con gli altri. Credono di creare uno squilibrio di potere nel raccontare segreti o problemi sui rapporti personali, preferiscono discutere di politica, affari, ect
-Gli uomini non notano i dettagli, vanno dritti al punto.

 

ASCOLTO:

Donne
Utilizzano molto il linguaggio del corpo, che rispecchia le emozioni espresse da chi parla
-Tende ad ascoltare e concordare(per la connessione).

Uomini
Nelle risposte non si fanno trasportare alle emozioni.
Ha bisogno di qualcuno che ascolta e concorda (per stato e potere). Ascolterà i fatti solo se pensano che possano servire in futuro.

 

RISOLUZIONE DEI PROBLEMI:

Donne
Le donne elaborano i problemi parlando di loro, non perché vogliono una soluzione, ma perché vogliono creare un rapporto con l’altra persona (cioè le donne tendono a abbinare i problemi tra loro).

Uomini
-Gli uomini sono risolutori di problemi, concentrarsi sull’azione per risolvere i problemi.
-Di solito non si impegnano in una conversazioni estranea per intraprendere azioni o creare soluzioni.

 

AMICIZIA:

Donne
-Rimangono vicine e in costante contatto con i loro amici più stretti e discutono anche dei piccoli sviluppi della vita.
-Affrontano conversazioni con gli amici senza in bisogno di trovare soluzioni o scopi.

Uomini
-Non sono in costante contatto con gli amici, ma sanno che li possono chiamare in qualsiasi momento se hanno bisogno.
Telefonano solo se hanno qualcosa da chiedere e poi riagganciano quando ottengono la risposta.

 

IN CASO DI DISACCORDO:

Donne
Può essere preoccupata che il disaccordo costituisca una minaccia per l’intimità.

Uomini
Non evita la sfida e il confronto, in quanto in genere non vedono il disaccordo come una minaccia.

 

INTERRUZIONE:

Donne
-Tendono a sovrapporsi alla conversazione con parole supporto, accordo, e anticipazione.
-Preferiscono di non essere interrotte, ma può consentirlo in modo da non creare disconnessione o discordia.

Uomini
Quando parlano si sentono violati dalle persone che si sovrappongono e interpretano l’intrusione come una lotta per il controllo. Una volta che cominciano a parlare dovono poter continuare fino a quando non hanno spiegato completamente le loro idee.

 

Un uomo cade nell’amore attraverso i suoi occhi, una donna attraverso le orecchie
Woodrow Wyatt

 

COME COMUNICANO UOMINI E DONNE

La comunicazione tra i sessi è forse l’argomento più ampiamente discusso nei libri di relazione, nei seminari, negli articoli e nelle conversazioni con i nostri amici.

Perché sembra che ci sia un tale disconnessione a volte con il modo in cui comunichiamo?
Perché la mia migliore amica sembra capire me così bene e tuttavia mio marito sembra a volte parlare una lingua diversa?
Come è possibile che mio marito ed io partecipiamo alla stessa conversazione, ma ci allontaniamo con diverse interpretazioni?

La verità è che ci sono differenze biologiche e condizionamento sociale che influenzano il modo in cui gli uomini e le donne elaborano le informazioni e il linguaggio e quindi come comunicano tra loro.

Comprendere queste differenze e imparare a comunicare in un modo che entrambi i partner si sentono ascoltati, compresi e apprezzati è un’abilità critica, necessaria non solo per rimanere nell’amore, ma per sentirsi innamorati.

 

1-LE FONDAMENTA DELLA COMUNICAZIONE ADULTI

Deborah Tannen, Ph.D., nel suo rivoluzionario Best-seller, “Tu semplicemente non capisci: donne e uomini in conversazione” parla di alcune delle ragioni culturali di queste differenze.

Se osserviamo il comportamento dei bambini, ragazzi, di diverso sesso osserviamo che tendono a riunirsi e socializzare con un gruppo principalmente dello stesso sesso.

  • I ragazzi, cercano di raggiungere lo status attraverso la concorrenza, dando ordini, e ottenere che gli altri li seguano.

Giocano di solito fuori, in grandi gruppi che sono gerarchicamente strutturati. I loro gruppi hanno un leader che dice agli altri cosa fare e come farlo e resiste a fare ciò che gli altri ragazzi propongono.
I ragazzini tendono a tenere una attenta traccia di chi sta dando ordini e di chi li sta portando per determinare la struttura gerarchica.
I loro giochi hanno vincitori e perdenti e sono spesso si vantano delle loro abilità e discutono di chi è il meglio in ogni cosa.
Così, crescendo, imparano a mostrare i loro successi come requisito per guadagnare rispetto e significato.

  • Le ragazze, si concentrano sull’intimità: la popolarità è estremamente importante per loro e questo si basa sulla connessione.

Per le donne e le ragazze, cercano la connessione per per creare un rapporto. Evitano gli attacchi perché sono minacce al rapporto.
Così, a volte, le donne si lamentano per una mancanza di successo in un’area quando parlano con un’altra donna per rinforzare la simmetria nel rapporto: per mantenere la bilancia anche abbassando il proprio lato.

ESEMPIO:

Francesca e Massimo sono marito e moglie ed entrambi avvocati di successo.
Vanno perfettamente d’accordo  quando sono soli, ma spesso dopo una cena con nuovi conoscenti avvocati come loro, si ritrovano a litigare.

Questo succede perché durante la cena Francesca ascolta Massimo vantarsi del suo successo come avvocato, fa notare quanto sia importante il riconoscimento che ha ricevuto, i casi che ha vinto e le persone importanti che conosce. Nel suo entusiasmo per impressionare, a volte impreziosisce ciò che ha fatto e facendo anche cedere di conoscere bene delle persone che ha effettivamente ha incontrato solo una o due volte.

Da parte sua, Francesca cerca di nascondere il suo successo. Evita deliberatamente di far capire che conosce persone importanti i cui nomi sorgono nella conversazione, e non allude mai ai suoi numerosi successi.

Massimo è così frustrato dal comportamento di Francesca come lei è dal suo. Se lei non vuole far capire quanto sia importante, lo fa lui per. Questo sconvolge ancora di più Francesca.

Lei percepisce il vantarsi di Massimo come segno di maleducazioni. Tutte le alternative che può immaginare per farlo smettere sono poco attraenti: può ignorare o disturbare i tentativi di Massimo di parlare per lei, ma questo va contro al desiderio di  sostenerlo.
Lei può lasciarlo parlare per lei, ma questo la farebbe apparire come un bambina che può parlare per se stessa, o può partecipare, e parlare in un modo che non vuole parlare, incominciando a vantarsi anche lei.

Francesca crede che alla la gente non piace ascoltare chi si vanta dei propri successi, preferirebbe che imparino dagli altri quanto sia brava, ed è convinta che solo così saranno certi del suo valore e apprezzeranno ulteriormente la sua modestia.
E teme anche che alla gente non piaccia Massimo per il suo vantarsi.
Questo per lei è un grosso problema perché è socia di studio con suo marito, Teme che quello che la gente pensa di lui si rifletta anche su di lei.

Massimo, invece, sente che le persone non lo rispetteranno a meno che non gli permetta di sapere che merita rispetto. Sente anche che rispetteranno di più Francesca se sapessero che lei è un ottimo avvocato e non solo sua moglie.

Sia Francesca che Massimo si giudicano reciprocamente per il loro modo di parlare, in termini di caratteristiche della personalità e ponendo anche valore morale sullo stile.

Francesca presuppone che una persona buona è anche modesta.
Massimo ritiene che mostrare i propri successi sia un requisito, una responsabilità, e considera la modestia di Francesca una falsa modestia e una prova di insicurezza.

Ognuno di loro due pensa semplicemente di essere una brava persona, ma le loro definizioni di una brava persona variano a causa delle diverse aspettative per una brava ragazza e un bravo ragazzo.

 

2 LINGUE ED EMOZIONI NEGLI UOMINI E DONNE

Nella comunicazione tra uomo e donna oltre alle differenze culturali, cioè quelle create ci sono anche le differenze biologiche tra uomini e donne.

Nel 1962, Roger Sperry, vinse un premio Nobel per aver identificato che i due emisferi della corteccia cerebrale del cervello, responsabili di funzioni intellettuali distinte.
A un livello di base, sappiamo che l’emisfero destro, che è il lato creativo, controlla il lato sinistro del corpo, mentre l’emisfero sinistro controlla la logica, la ragione, il discorso e il lato destro del corpo.
Il cervello sinistro è dove si trovano lingua e vocabolario, in particolare per gli uomini il cervello destro memorizza e controlla le informazioni visive.

 

Cervello sinistro (controlla il lato destro del corpo)

Matematica
Linguaggio verbale
Logica
Fatti
Deduzione
Analisi
Ordine
Pratico
Parole di una canzone
Vede dettagli raffinati

 

Cervello destro (controlla il lato sinistro del corpo)

Arte creativa
Intuizione visiva
Idee
Fantasia
Olistica
Melodia di una canzone
Vede immagini grandi
Multi processi

Un ultima ricerca rivela che il cervello femminile opera significativamente in modo diverso dal cervello maschile.

Alla Yale University in 1995, un team di scienziati guidati dai medici Bennett e Sally Shaywitz hanno condotto dei test su uomini e donne per stabilire quale parte del cervello è usata per abbinare le frasi in rime.

Usando la risonanza magnetica per rilevare lievi cambiamenti nel flusso sanguigno in diverse parti del cervello, gli scienziati dell’Università di Yale (DRS Bennett e Sally Shaymwitz 1995) hanno confermato che gli uomini usano principalmente il cervello sinistro per i compiti vocali mentre le donne usano sia il destro che il sinistro.

La ricerca Mostra anche che il lato sinistro del cervello di una ragazza si sviluppa più rapidamente di quello di un ragazzo, il che significa che lei parlerà prima e meglio di suo fratello, leggera prima e imparare una lingua straniera più rapidamente.

I ragazzi, tuttavia, sviluppano il lato destro del loro cervello più velocemente delle ragazze, dando loro migliori capacità spaziali, logiche e percettive. I ragazzi eccellono in matematica, costruendo enigmi e risolvendo problemi e padroneggia molto prima delle ragazze.

Inoltre, secondo la ricerca sul cervello presso l’Università della Pennsylvania (Reuben Gur, Ph.D. 1999) gli uomini hanno, in media, circa 4 miliardi più cellule cerebrali di una donna, ma generalmente le donne nei test di intelligenza superano gli uomini di un circa 3%.

Infine, il cervello di una donna ha un corpo calloso più spesso (il fascio di fibre nervose che collega gli emisferi cerebrali sinistro e destro) rispetto a quello di un uomo, fino al 30% di connessioni in più tra la sinistra e la destra.

L’ormone femminile estrogeno spinge le cellule nervose a creare più connessioni all’interno del cervello e tra gli emisferi.

COSA SIGNIFICA?

Ecco qualche esempio delle sfide di comunicazione che possono verificarsi in base ai diversi cablaggi degli uomini contro le donne.

1 Il numero di parole che usiamo

La ricerca mostra che le donne adulte in media parlano 6,000 a 8,000 parole al giorno, in aggiunta a questo.bisogna sommare 2,000 a 3,000 suoni vocali e 8,000 a 10,000 gesti, espressioni e fisiologia.
Questo totale supera i 20,000 modi per comunicare (tra parole, qualità della voce e fisiologia).

Gli uomini d’altra parte in genere utilizzano solo 2.000 a 4.000 parole, 1,000 a 2,000 qualità vocali, e 2,000 a 3.000 segnali di fisiologia per un totale di solo 7.000 modi di comunicazione.

Ulteriori informazioni sul cablaggio del cervello spiega ulteriormente perché succede questo:

Per i maschi, il linguaggio e la lingua non sono abilità cerebrali specifiche. Operano principalmente nel cervello sinistro e non hanno una posizione particolare. Inoltre, gli uomini sono virtualmente sordi quando leggono o parlano e a causa delle connessioni neurali più limitate tra gli emisferi cerebrali, sono molto meglio nel fare una cosa alla volta. In altre parole, gli uomini possono o parlare o ascoltare, non possono fare contemporaneamente entrambi le cose. 

Nelle donne, i centri linguistici e vocali sono tipicamente sviluppati sia nei lati destro che sinistro del cervello. Questo permette alle donne di parlare di più soggetti contemporaneamente. Infatti, le donne hanno più fibre che collegano entrambi i lati del cervello in generale permettendo loro non solo il multitasking mentre si parla, ma anche quando stanno facendo altre cose. Sono anche in grado di utilizzare le funzioni uditive allo stesso tempo, dandogli la capacità di parlare e ascoltare simultaneamente.

 

2 Perché le parole possono ferire

A causa delle maggiori connessioni tra gli emisferi cerebrali destro e sinistro, le donne sentiranno il contesto emotivo di una conversazione molto più di un uomo, che si concentra sull’aspetto informativo (parte sinistra del cervello) di ciò che viene comunicato.

Quando un uomo usa un linguaggio intenso con una donna, lei lo sentirà in un modo molto più accentuato, aggravato dal fatto che le donne sono molto più sensibili a tutte le modalità di comunicazione e notano tutte le sfumature fisiche, tonali e verbali in ciò che viene comunicato.

Inoltre, a causa della capacità di una donna di collegare parole con emozioni, ricorderà anche le parole più degli uomini. Dato che le donne stanno elaborando le parole emotivamente, ricorderanno parole e frasi che un uomo non potrà mai ricordare.

L’emozione è ciò che ti fa ricordare qualcosa.
Per esempio, dove eravate quando sono crollate le torri gemelle?

 

3 Occhi nella parte posteriore delle loro teste

Le donne hanno una visione periferica più ampia rispetto agli uomini.
In epoca preistorica, per difendere il suo nido, le donne hanno sviluppato come un software cerebrale che gli permette di avere un arco di almeno 45 gradi di visione chiara per ogni lato della sua testa e sopra e sotto il suo naso. Molte donne hanno di visione periferica efficace fino a quasi 180 gradi.

Gli occhi di un uomo sono più grandi di una donna, e il suo cervello li ha configura per un tipo di visione a tunnel a lunga distanza, il che significa che può vedere chiaramente e accuratamente direttamente davanti a lui e su distanze maggiori, quasi come binocoli.

Così, le donne hanno una visione periferica più ampia, gli uomini hanno la visione tunnel. Questo è il motivo per cui gli uomini moderni possono trovare senza sforzo la strada per un pub, ma non possono mai trovare le cose in frigoriferi, armadi e cassetti.

Le donne, tuttavia, hanno più probabilità di colpire la parte anteriore o posteriore della vettura mentre tentano di parcheggiare in parallelo, in quanto le loro abilità spaziali sono meno sviluppate.

E’ curioso come gli uomini vengono spesso scoperti a guardare una donna, ma raramente donne vengono viste fare lo stesso con gli uomini.
I ricercatori riferiscono che le donne guardano i corpi degli uomini tanto quanto gli uomini e a volte anche di più di quanto gli uomini guardano le donne. Eppure le donne, grazie alla loro visione periferica superiore, raramente vengono scoperte.

4 Capacità spaziale contro discorso 

A causa del testosterone, gli uomini hanno una capacità spaziale molto più sviluppata contro lo sviluppo delle abilità motorie delle donne.
Questa capacità spaziale non è solo ciò che dà agli uomini un senso dell’orientamento innato, ma gli permette anche di eccellere nella risoluzione dei problemi.

Testosterone AIDS Single-mentale e risultati in una maggiore resistenza permettendo concentrandosi su un compito per lunghi periodi di tempo. Di conseguenza, gli uomini si concentrano tipicamente su oggetti e forme e le loro relazioni spaziali e sono molto orientati ai risultati, mentre le donne tendono a rispondere maggiormente alle persone, alle sfaccettature, alla comunicazione. armonia, e le nostre relazioni tra loro